La Madonna Immacolata è una delle figure più importanti nella religione cattolica. Si tratta della definizione più conosciuta della Madre Vergine che mette in evidenza la sua immagine priva di peccato originale, ancor prima della nascita di Gesù. Infatti, la Madonna Immacolata è nata senza peccato originale, santa, benedetta e immune al male, a differenza di qualunque altro essere umano.

Per questo motivo è stata scelta da Dio per portare in grembo suo Figlio. Lo Spirito Santo è disceso su di lei e l’ha resa una donna unica e destinata alla Salvezza del mondo.

Perché la Madonna Immacolata è un simbolo di redenzione?

La figura di Maria è estremamente importante per noi fedeli e viene considerata il simbolo di Redenzione in quanto Lei è la prima redenta per volontà divina. Rappresenta la nuova Eva, un nuovo inizio di comunione e di amore con Dio, ancora turbato dal gesto di disobbedienza accaduto nell’Eden. La Madre Vergine ha il compito importante di ricucire il legame che si è andato a spezzare tra Dio e l’uomo.

Il concepimento di Gesù è l’inizio di un nuovo mondo, quello in cui i cristiani possono avvicinarsi a Dio affidando le preghiere nelle mani della Madre Vergine. La Madonna è Immacolata così come il suo concepimento, l’evento più importante della storia dell’umanità.

Tutte le statue della Madonna Immacolata incarnano alla perfezione l’immagine di una creatura umana, della dolcezza infinita, buona, bella e carismatica. Forse è proprio per questo che è diventata la figura privilegiata per le intermediazioni tra Dio e l’uomo. Lei è la portatrice di amore e grazia a cui i fedeli si rivolgono cercando conforto, sicurezza e consolazione. La Madonna è simbolo di sacrificio e totale dedizione alla volontà di Dio, per questo rappresenta l’amore disinteressato e indica ai fedeli che le rivolgono una preghiera la via per la salvezza.

Nel 1854, Pio IX dichiarò il dogma dell’Immacolata Concezione e da quel momento in poi l’8 dicembre è il giorno della Madre Vergine.

La Vergine Maria e la Concezione Immacolata

La Concezione Immacolata è l’evento che trasforma a tutti gli effetti la Vergine Maria in un simbolo di purezza, nonostante sia stata concepita da una coppia di mortali, Sant’Anna e San Gioacchino. Così Maria nasce senza peccato originale, cosa che invece accade a tutti gli uomini e le donne, piena di grazia e preservata dallo Spirito Santo. Lei è l’unica creatura a cui è stato riservato questo privilegio proprio in vista al destino che Dio aveva in serbo per lei.

Cosa rappresenta l’Immacolata Concezione?

L’8 dicembre 1854, papa Pio IX proclamò con una bolla papale il dogma dell’Immacolata Concezione, anche se la sua affermazione attiva da molto lontano. Le riflessioni che riguardano l’Immacolata Concezione ha diviso la chiesa fin dall’origine. I Padri della Chiesa e i teologi, come ad esempio San Tommaso o Sant’Agostino, riconoscono la santità di Maria e la sua nascita senza peccato ma non erano disposti a slegare questa stato di grazia da Gesù, e quindi a riconoscere che il suo concepimento senza peccato non abbia nulla a che vedere con l’intervento diretto di Gesù.

Per Sant’Agostino ad esempio, Maria nacque nel peccato, come tutti gli uomini, e venne sollevata dal peccato originale solo in quanto madre di Gesù. Lo stesso Antico Testamento offre informazioni contrastanti a riguardo. Nel Nuovo Testamento, la santità di Maria è riconosciuta poiché nel dialogo avvenuto con l’Arcangelo Gabriele viene salutata con “Piena di Grazia”.

Fu in particolare la devozione popolare a portare avanti nei secoli la teoria dell’Immacolata Concezione. Nel popolo dei cristiani, la Madre Vergine è destinata a concepire Gesù e a portarlo nel suo grembo. Per questo motivo deve necessariamente essere preservata dal peccato e dall’azione del Maligno, fin dalla nascita. Sarebbe altrimenti impensabile che Dio abbia scelto una creatura nata nel peccato per portare alla luce il Suo Figlio.

La sacralità della sua figura non è stata definita dai teorici delle Sacre Scritture e neanche nella primitiva chiesa, ma è stata sancita dalla fede del popolo poiché riconosciuta come persona pura e sensibile.

Vi furono molti fattori che incisero sulla diffusione della devozione dell’Immacolata Concezione. In primis, la predicazione francescana, e tutte le forme di predicazione popolare ma anche la nascita di confraternite che facevano dell’Immacolata Concezione il proprio stendardo e proclama, e i cui membri erano pronti a difenderne l’autenticità fino alla morte. A contribuire alla diffusione del culto furono anche le apparizioni mariane, come ad esempio quella di Rue Du Bac nel 1830 e quella di Lourdes del 25 marzo 1858, quando Maria apparve a Santa Bernadetta presentandosi con le parole: “Io sono l’Immacolata Concezione”.

L’8 dicembre: il giorno della Madonna Immacolata

La nascita di Maria era piuttosto celebrata dalla fine del VI secolo in Oriente ma fu solo nel IX secolo che apparve per la prima volta la festa della Concezione di Maria a Napoli. Dall’Italia Meridionale si diffuse poi in Inghilterra e in seguito, soprattutto grazie alla conquista dei Normanni, si diffuse in Europa dove venne riconosciuta ufficialmente solo nel 1708.

Ufficialmente la festa dell’Immacolata è l’8 dicembre. Papa Pio IX benedì a Roma un monumento posto in Piazza Mignanelli, vicino a Piazza di Spagna, dedicato a Maria Immacolata, e lo omaggiò con un’offerta di fiori. Da quel momento in poi è tradizione che in occasione dell’8 dicembre il Papa esca dal Vaticano e si rechi in Piazza di Spagna, per offrire alla Madonna fiori freschi e guidare la preghiera popolare con una lettura tratto della Sacra Scrittura e di un brano preso della Dottrina della Chiesa.

La celebrazione segue con la recita di preghiere litaniche e accompagnata da canti mariani. La festa è preceduta da una novena, nove giorni in cui si recitano preghiere devozionali, che inizia il 29 novembre e prosegue fino al 7 dicembre, il giorno della vigilia della solennità dell’Immacolata Concezione. Si tratta di una novena importante che prepara i fedeli ad accogliere con animo puro la solennità dell’8 dicembre e rappresenta uno strumento di fede e devozione per ricevere una grazia.

La figura della Madonna è una delle più amate dai fedeli. Rappresenta la madre amorevole che protegge i figli e li aiuta ad affrontare le difficoltà facendosi carico delle preghiere. Ci rivolgiamo a Lei come ci rivolgiamo ad una mamma per ricevere conforto e amore. Ecco perché la sua figura non può proprio mancare all’interno del nostro cuore e delle nostre case.

Stai cercando una statua che rappresenti la Madonna Immacolata? Sul nostro sito puoi trovarne diverse rappresentazioni di ogni grandezza e materiale. Visita la pagina dedicata alle statue della Madonna e scegli quella giusta per te!